INFORMATI
ESPLORA
Informati
Esplora
Il Progetto
Cerca e clicca sulla tua domanda, oppure scrivi sul forum di Partecipa&Decidi o mandaci una email



Che cos’è questo progetto Partecipa&Decidi?

Partecipa&Decidi è un progetto di Bilancio Partecipativo attraverso il quale i cittadini possono scegliere le priorità di intervento, fare proposte concrete su come utilizzare le risorse economiche comunali – in questo caso 80mila euro per ciascuno dei 10 quartieri - e votarle perchè siano realizzate. Il percorso è organizzato in 4 fasi: nella prima fase da maggio ad agosto, i cittadini fanno emergere istanze, proposte, esigenze su base “rionale”, cioè facenti riferimento a uno dei 10 quartieri che costituiscono Monza. Questo avviene tramite assemblee civiche e attraverso la piattaforma web. Nella seconda fase (tramite il voto dal 6 al 21 settembre), dopo aver proposto e discusso tutte le idee, i cittadini potranno scegliere le idee da “supportare”, cioè quelle meritevoli di concorrere al loro finanziamento e dunque portare avanti. Al termine della fase, le idee più supportate saranno valutate da una Commissione Tecnica comunale e quelle giudicate fattibili entreranno nel percorso di progettazione per essere definitivamente scelte dalla cittadinanza durante la fase finale di votazione (a dicembre). Trovi tutti i principi che ispirano il progetto e le regole che lo disciplinano nella Carta della Partecipazione elaborata e fatta propria dall’Amministrazione, oppure una sintesi dettagliata delle 4 fasi qui
Perché dovrei perdere tempo per partecipare?

Partecipa&Decidi è un’occasione che consente a te e ai tuoi concittadini di decidere direttamente cosa realizzare di utile nei quartieri della tua città e senza alcuna intermediazione, ma attraverso l’esclusivo impegno civico ed un’ampia condivisione con i propri concittadini. Un’ampia partecipazione è la base per un ampiamento della conoscenza da parte di tutti - amministratori e cittadini - dei bisogni e delle soluzioni attraverso cui fare fronte per migliorare la qualità della vita della città. Al contrario, ogni decisione viene privata di questo momento importante di scambio e di reciproco arricchimento, diventando discrezionale, molto soggettiva e spesso inefficace. Non sono frequenti casi in cui un’amministrazione si mette in gioco e lascia a voi cittadini uno spazio decisionale così ampio!
Perché devo indicare io cosa serve? Per cosa ho votato gli amministratori?

Il Bilancio Partecipativo, e le pratiche di democrazia partecipativa e deliberativa in genere, non sono alternative ma la valorizzano la democrazia rappresentativa: infatti è l’Amministrazione stessa che ha voluto intraprendere questo percorso, proprio perché vantaggioso per tutti: voi cittadini indicate le priorità di intervento, formulate proposte per migliorare la qualità della vita, ne discutete ed apprendete il funzionamento della macchina amministrativa; gli amministratori attivano e facilitano la vostra partecipazione, invece di sostituirsi a voi, garantendo in questo modo che gli interventi che adotteranno siano più condivisi e riavvicinando le istituzioni a voi cittadini. Il ruolo di tutti viene valorizzato!
Quale è lo scopo ultimo?

Il progetto Partecipa&Decidi è un percorso che vuole rimettere voi cittadini al centro del Comune, permettendovi di intessere relazioni positive, sia con i propri vicini che con l’amministrazione, abbattendo barriere e favorendo la discussione, il dibattito pubblico e l’apprendimento, per costruire così un bene comune condiviso. Il fine ultimo è quello di promuovere una cultura civica, aumentarne il coinvolgimento nella vita politica attraverso la discussione e la definizione dei problemi, delle esigenze e delle migliori soluzioni ad essi, grazie anche all’impiego di risorse pubbliche effettive.

Chi mi assicura che le proposte vincitrici saranno realizzate?

Come è scritto nella Carta della partecipazione, all’articolo 11, l’amministrazione dichiara di impegnarsi a tenere conto di quanto emerso dall’esito della votazione; nel caso in cui invece dovesse decidere di non adempiere, o farlo solo in parte, è tenuta a motivarlo con atto formale, chiaro e comprensibile. A te spetta il monitoraggio che, riferendosi a dei progetti specifici da te scelti, non sarà difficile!

Quali sono i quartieri della città?

Nel sito sono individuati i 10 quartieri che costituiscono la città di Monza.
Chi può partecipare?

Il voto, sia nella fase di supporto a settembre che nella fase finale a dicembre, è consentito solo ai residenti (non necessariamente cittadini italiani) nati entro il 1998 (16 anni compiuti o eventualmente da compiersi nell’anno corrente). Ciascuno può lanciare le proprie idee, ma solo i cittadini che non ricoprno cariche politiche o dirigenziali presso enti pubblici potranno successivamente essere chiamati a concretizzarla assieme all’amministrazione. La rigidità di queste fasi è dovuta alla loro formalità, poichè in questi momenti si definiscono e selezionano concretamente i progetti da finanziare con le risorse di tutti. Chiunque voglia far sentire la propria voce - i più piccoli e i non residenti che vivono ugualmente la città, ad esempio - avrà comunque il proprio spazio attraverso assemblee o la possibilità di commentare, discutere e suggerire idee per la città sul sito, dove l'iscrizione è libera.

Quanto dura Partecipa&Decidi?

Il progetto, partito a giugno, si concluderà formalmente con la votazione di marzo; in realtà l’aspirazione del percorso partecipativo è quella di instaurare dinamiche e legami tra cittadini che si auto-organizzano, si interessano, monitorano la loro città; pertanto è auspicabile che i principi fondanti il bilancio partecipativo, ed il processo stesso, si protraggano oltre la scadenza del progetto.

Come si partecipa in concreto?

Il primo step è l’iscrizione al sito: in questo modo ogni utente/cittadino ha a disposizione svariate funzioni, due su tutte, il voto e la possibilità di lanciare idee. Le idee possono essere formulate fino al 5 settembre e devono riguardare uno dei 10 quartieri; puoi “seguire” ogni idea, rimanendo in questo modo sempre aggiornato sugli sviluppi; oppure puoi commentarla, con suggerimenti, opinioni o informazioni, e interagire con gli altri cittadini; oppure puoi condividerla sui social network tramite i tasti di “sharing”. . Infine puoi supportarla per trasformarla in progetto e alla fine votarla perché venga concretamente realizzata. Puoi fare ogni cosa con pochissimi click, attraverso i grandi pulsanti presenti in ogni idea. La condivisione è la cosa più importante, perché permette di divulgare sia le idee che vuoi supportare che il progetto stesso tra i cittadini che non ne sono ancora a conosceza, aumentandone la legittimità e la rappresentatività. Ma non c’è solo internet: il Comune ha indetto assemblee di quartiere per discutere e far emergere proposte condivise. Dopo questa fase informativa a partire dal 6 settembre e fino al 21, potrai finalmente scegliere quali idee “supportare”, tramite una vera e propria votazione on-line oppure recandoti presso i centri civici di ogni quartiere. E’ importante coinvolgere amici, parenti, colleghi, affinché vengano portate avanti le idee migliori! Infine nel mese di dicembre, sarà consentito votare (sia on-line che nei centri civici) le proposte considerate fattibili, da realizzare cioè con 80mila euro per ognuno dei 10 quartieri.

Si può partecipare solo via internet?

No, è possibile compiere tutte le fase di bilancio partecipativo sia sul sito che presso i Centri Civici: consegnare e supportare le idee e alla fine votare i progetti definitivi. Presso gli stessi Centri avrete anche assistenza all'uso del sito. Durante le fasi di votazione, non dimenticarti di presentarti con il codice fiscale ed un documento di identità valido, ai fini della verifica della tua età e residenza a Monza.
(torna su)

Non tutti i cittadini sono a conoscenza di questo percorso!

I canali di comunicazione sono sia di carattere digitale, tramite la piattaforma web dedicata e l’uso dei social network come facebook, che di carattere civico, grazie ai manifesti, volantini e le assemblee tematiche istituite in diversi quartieri. Ma certamente non bastano. Questi percorsi si nutrono della continuità che li porta ad essere vissuti come una piacevole abitudine, ma la vera forza del Bilancio Partecipativo risiede proprio in voi cittadini: con il passaparola, con il vostro coinvolgimento e la vostra attivazione, alimentate il processo e lo rendete realmente di tutti ... preservando in questo modo anche l’ambiente e le vostre stesse risorse!